carVertical raddoppia il fatturato nel 2021: che cosa ha in serbo il futuro?

Maggio 17, 2022

carVertical raddoppia il fatturato nel 2021: che cosa ha in serbo il futuro?

by carVertical

Il 2021 è stato un anno piuttosto agitato per carVertical. L’azienda ha dovuto adattarsi al crollo della catena di approvvigionamento causato dalla pandemia, che probabilmente si protrarrà anche in futuro. Davanti a questa sfida, siamo comunque riusciti a crescere in modo esponenziale e continuiamo a farlo anche alla luce di un nuovo elemento di incertezza: l’attacco della Russia all’Ucraina.

Il nostro fatturato è infatti raddoppiato rispetto al 2020, anno in cui abbiamo generato 8,5 milioni di Euro di vendite. Grazie a un’aggressiva strategia di marketing, nel 2021 abbiamo raggiunto un fatturato di 17,7 milioni di Euro, nonostante l’aggiunta di solo due nuovi mercati. 

Alla luce di questo successo, il 2022 si prospetta come un anno di espansione per carVertical: con l’aiuto del nostro fantastico team (più che raddoppiato rispetto allo scorso anno), siamo pronti ad affrontare nuovi entusiasmanti mercati, garantendo maggiore trasparenza agli acquirenti di auto usate in tutto il mondo.

La crisi della catena di approvvigionamento e carVertical

A causa della crisi globale dei semiconduttori, l’offerta di auto usate in alcuni mercati è diminuita del 40%. In parole povere, i produttori sono in ritardo con le consegne di auto nuove ai clienti, il che significa che le “vecchie” non sono immesse sul mercato dell’usato.

Poiché forniamo agli automobilisti report sullo storico delle auto, siamo stati direttamente colpiti dalle conseguenze di questa crisi. Tuttavia, questo non ci ha impedito di raggiungere i nostri obiettivi finanziari. 

Come ci siamo riusciti? 

Nonostante l’impegno a contrastare il calo della domanda espandendoci verso nuovi mercati, la crescita del nostro fatturato è stata in gran parte frutto del rafforzamento delle posizioni nei mercati dell’Europa centrale e orientale, e in quelli americani. Abbiamo investito molto nei dati, fornendo agli utenti servizi migliori e potenziando la loro esperienza, implementando al contempo varie strategie di marketing aggressive in Paesi mirati. Nel 2021, abbiamo aggiunto solo due nuovi mercati al nostro portfolio: Danimarca e Regno Unito.

Anche il nostro numero di dipendenti ha visto un’impennata, da 36 all’inizio del 2021 a 76 in questo momento. Può sembrare un numero esiguo, considerando i dati sul fatturato. In realtà, questo ha reso CarVertical particolarmente resiliente in circostanze difficili: “assumiamo lentamente”, puntando a specialisti esperti che si uniscano a noi a lungo termine. Il risultato è un team piccolo, ma molto adattabile, che lavora per il nostro futuro.

Espansione in altri mercati prevista per il 2022

L’attuale crollo della catena di approvvigionamento non è l’unica crisi che interessa le aziende automobilistiche. La guerra in Ucraina non solo ha scosso tutti, ma ha anche colpito pesantemente i mercati dell’Europa centrale e orientale. Quando è scoppiata la guerra, abbiamo immediatamente interrotto le nostre attività in Russia e Bielorussia. carVertical ha anche fornito sostegno finanziario all’Ucraina, e come tutti speriamo che la guerra finisca presto.

In ogni caso, prevediamo di aumentare il fatturato dell’azienda a 25 milioni di Euro nel 2022, in parte sbloccando nuovi mercati. Abbiamo già iniziato a offrire i nostri servizi in Australia, Spagna e Messico. Inoltre, Sud Africa, Paesi Bassi, Portogallo, Brasile, Georgia, Emirati Arabi Uniti, Canada e Porto Rico sono tra i Paesi in cui speriamo di consolidare la nostra presenza in futuro.

Questo piano non è privo di sfide: prima di offrire report sulle auto in un determinato Paese, dobbiamo ottenerne i dati. Non appena i team di prodotti e dati ci danno il via libera, cominciamo a investire nel marketing per raggiungere i nostri potenziali clienti ed educarli sull’importanza di controllare lo storico dell’auto.

Inoltre, sin dall’inizio della sua attività carVertical si è specializzata in automobili, cosa che cambierà nel prossimo futuro con l’ingresso nel mercato motociclistico. 

Questa mossa è in atto da tempo. Riceviamo costantemente tante richieste da appassionati di moto e non potremo fare a meno di cogliere questa opportunità. Anche adesso, prima di acquistare una moto, è possibile controllarne lo storico su carVertical. Le nostre capacità in questo settore continueranno a crescere per tutto il 2022.

Visione per un futuro di carVertical oltre il 2022

carVertical ha già ricevuto l’attenzione dei fondi di capitale di rischio, desiderosi di investire nella nostra azienda. In questa fase di sviluppo, tuttavia, prevediamo di far crescere i nostri prodotti in maniera organica. 

Nel corso dell’ultimo anno, abbiamo imparato molto sui nostri clienti, le loro esigenze, abitudini e incertezze. È stata un’esperienza che ci ha aperto gli occhi e fornito una visione a lungo termine per la nostra attività. Vogliamo diventare una sorta di ecosistema, che va ben oltre il controllo dello storico dell’auto. In breve, abbiamo piani davvero entusiasmanti per il futuro.

L’espansione del portfolio di carVertical è un processo complesso che richiederà investimenti esterni a lungo termine. Per ora, continueremo a sviluppare i nostri servizi e a sbloccare nuovi mercati.